NUOVA PRODUZIONE

Misantropia

Spettacolo liberamente elaborato dal testo “Il misantropo” di Molière.

Uno stato di insofferenza generalizzata, la misantropia come umore diffuso del nostro presente, fomentato in parte dai social, ma anche alimentato da una viscerale richiesta di sincerità, onestà, verità, coerenza, lealtà… una richiesta costantemente disattesa dai rituali sociali e dalla cronaca non solo politica. Valori perduti, di cui si sente talvolta la mancanza in modo feroce.

Giocato su contrasti (elegante / volgare; sincero / falso; grezzo / artefatto; preoccupato / spensierato), lo spettacolo trova numerosi momenti di coinvolgimento comico e di squarci emotivi, di tenerezza e insieme di rabbia, di divertimento e di umor nero.

Su tutto prevale un disincanto scanzonato, mutuato da Molière: tentato da una misantropia che pur condannava, scorgendone con chiarezza i limiti d’azione e di coerenza, fa dire a un suo personaggio: «Sì, per me queste ingiustizie, di cui tanto vi indignate, sono vizi legati alla natura umana; e il vedere un uomo disonesto, ingiusto, egoista, non turba il mio animo più che il vedere degli avvoltoi affamati di carogne, o delle scimmie che si divertono a compiere inutili crudeltà, o dei lupi furiosi che sbranino un cervo».

Insomma: la misantropia come chiave del nostro tempo, diffuso modo d’essere della nostra cultura, dannazione e salvezza sociale, odio e insieme radicale richiesta d’amore e umanità. Manipolati e manipolabili, pieni di rancore perchè “l’inferno sono gli altri” e gli altri, ora come ora, sono tanti, forse troppi. L’essere umano è contestabile. L’umanità è di cattivo gusto. Il sogno del misantropo è il deserto, ma di un deserto che preservi il suo personale fiore dell’amore, perché a quello nessun essere umano è disposto a riunciare. Insomma un tutto azzerato, che possa ricominciare da un unico io, insieme a un tu perfetto.

Con: Tiziano Chiogna, Francesca Frisanco, Silvia Furlan, Silvia Libardi, Paolo Menghini

Drammaturgia e regia: Elena R. Marino

Produzione: Live Art snc 2020

Contatti: mobile +39 3466050763 | mail info@liveart.it